tirocini online

 

info Tirocini


 • Il tirocinio SSLiMIT
 • Tirocinio Curriculare
 • Tirocinio formativo
 • Periodo in cui svolgere il tirocinio
 • Tipo di tirocinio
 • (A) Aziende di produzione
 • (B) Agenzie di traduzione e servizi
 • (C) Redazioni giornali
 • (D) Eventi-convegni
 • (E) Enti locali
 • (*)Tirocino speciale
 • (**) Tirocinio interpreti
 • (***) Erasmus placement
 • Come funziona il tirocinio
 • Che cosa fare prima di partire
 • Se qualcosa va storto che fare?
 • E quando il tirocinio è finito cosa succede?



Il tirocinio SSLiMIT

Il tirocinio è un'esperienza formativa non retribuita da svolgersi in ambito lavorativo, regolata da una convenzione fra l'Ateneo di Bologna e le singole strutture (Aziende, Agenzie, Enti, Associazioni, Cooperative, ecc.).

indice
Tirocinio Curriculare

Il tirocinio curriculare fa parte del piano di studi dello studente ed è obbligatorio. Sia per gli studenti della laurea triennale sia per quelli della laurea magistrale il tirocinio è di 100 ore (corrispondenti a 4 CFU).

I tirocini curriculari vengono organizzati e gestiti dalla commissione tirocini. L'Ateneo di Bologna si prende carico della copertura assicurativa per il periodo del tirocini, mentre tutti gli altri costi - trasporti, vitto, alloggio, ecc. - sono a carico dello studente.

Gli studenti sono incoraggiati a svolgere il tirocinio in periodi in cui non si svolge la didattica. Se il tirocinio viene svolte in periodo di lezioni gli studenti devono cercare concordare lo svolgimento in modo di ridurre le assenze al minimo. Se lo studente rischia di superare il 30% di assenza e di compromettere il riconoscimento della frequenza deve informare il proprio tutor prima di iniziare il tirocinio, in modo che possiamo informare preventivamente la Commissione paritetica e chiedere la deroga.

Chi fa il tirocinio durante le sessioni d'esami ha la possibilità di sostenere gli esami, recuperando i giorni in accordo con l'azienda.

indice
Tirocinio formativo

Il tirocinio formativo è extracurriculare, non viene verbalizzato e non comporta l'assegnazione di crediti. E' pensato principalmente per studenti già laureati che vogliono servirsi di un tirocinio con azienda convenzionata con l'Ateneo per inserirsi sul mercato di lavoro. I laureati dell'ateneo di Bologna possono usufruire di un tirocinio convenzionato fino a 18 mesi dalla data di laurea.

Per info e supporto burocratico ai fini dell'attivazione di un tirocinio post lauream rivolgersi alla Dott.ssa Elena Zaccheroni presso la Segreteria Didattica.

N.B. Ricordatevi che quando fate un tirocnio non è solo l'azienda che fa un favore a voi ma siete anche voi che fate un favore all'azienda. Vi consigliamo, quindi, come regola generale, di non accettare un tirocino, o un periodo di lavoro non retribuito (peraltro in alcune regioni d'Italia , questo non è più possibile) che duri per più di 3 mesi. Ricordatevi che il vostro lavoro è prezioso e merita di essere pagato.

indice
Periodo in cui svolgere il tirocinio

Gli studenti della triennale devono fare domanda su questo sito durante il II anno di iscrizione su indicazione della Commissione. Gli studenti delle lauree magistrali compilano la domanda nel I anno di iscrizione, sempre su indicazione della Commissione. La maggior parte degli studenti completano il tirocinio entro la fine dell'anno academico.

Gli studenti sono incoraggiati a svolgere il tirocinio in periodi in cui non si svolge la didattica. Se il tirocinio viene svolte in periodo di lezioni gli studenti devono cercare concordare lo svolgimento in modo di ridurre le assenze al minimo. Se lo studente rischia di superare il 30% di assenza e di compromettere il riconoscimento della frequenza deve informare il proprio tutor prima di iniziare il tirocinio, in modo che possiamo informare preventivamente la Commissione paritetica e chiedere la deroga.

Chi fa il tirocinio durante le sessioni d'esami ha la possibilità di sostenere gli esami, recuperando i giorni in accordo con l'azienda.

indice
Tipo di tirocinio

Sono previsti diversi tipi di tirocinio a seconda del tipo di struttura ospitante o la modalità con la quale viene organizzato/formalizzato lo stage.

Gli studenti che si affidano alla commissione per l'organizzazione del loro tirocinio devono esprimere una 1° e 2° scelta. Chi intende svolgere un tirocinio speciale o un tirocinio per gli interpreti della specialistica può selezionare la stessa scelta 2 volte nel form di iscrizione/domanda.

indice
(A) Aziende di produzione

Responsabili: prof. Franco Bertaccini, dott.ssa Claudia Lecci, dott.ssa Maria Gonzalez

È la situazione tipica del traduttore aziendale, che ha il vantaggio di lavorare su argomenti, merceologia, processi lavorativi che può controllare direttamente. Non quindi un testo da tradurre che 'non si sa da dove venga' e 'dove va a finire'. In queste sedi può essere richiesta sia una collaborazione ai lavori d'ufficio che richiedono l'uso delle lingue straniere, sia attività tradiuttive di alto livello (ad es. lavori terminologici), sia attività di interpretazione di trattativa. È richiesta a volte anche la traduzione attiva.

indice
(B) Agenzie di traduzione e servizi

Responsabili: Proff. Adele D'Arcangelo, Rachele Antoini, e Danio Maldussi

È il lavoro tipico del traduttore di agenzia, con i vantaggi e gli svantaggi noti. Le agenzie di servizi prevedono sia traduzione sia interpretazione di trattativa. Strutture di questo tipo non sono molto numerose - specialmente nella provincia di Forlì-Cesena - è quindi opportuno valutare attentamente l'opzione di riserva.

indice
(C) Redazioni giornali

Responsabili: proff. Sandro Bellassai

Prevede un lavoro legato al giornalismo prioritariamente in lingua italiana. Offre una formazione robusta nell'uso dell'italiano scritto, con esercizi continui sul livello comunicativo della lingua (di arrivo). Offre inoltre la possibilità di conoscere e partecipare a tutto il processo di redazione di un quotidiano locale. Sono ovviamente previste anche competenze in lingua straniera. Gli studenti sono chiamati a fare inchieste, partecipare a conferenze stampa, curare articoli e rubriche e redarre pezzi giornalistici, sempre sotto la supervisione di un professionista del mestiere.

indice
(D) Eventi-convegni

Responsabile: prof.ssa Cristiana De Santis

Sono previste attività di traduzione e di interpretazione di trattativa. Gli studenti partecipano a grandi eventi e convegni conoscendo dinamiche, processi e modi organizzativi estremamente interessanti. Le occasioni non sono numerose e offrono un numero limitato di posti. È quindi opportuno valutare attentamente l'opzione di riserva.

indice
(E) Enti locali

Responsabile: prof.ssa Chiara Bucaria

In questa tipologia sono presenti pochi posti di alto livello formativo, in generale legati alla mediazione linguistica in senso stretto, in Enti Locali (Comuni, ASL, Uffici Relazioni col Pubblico ecc.) legati alle problematiche dell'immigrazione. È quindi prevista sia la traduzione che l'interpretazione di trattativa. Dato che i posti non sono numerosi, è opportuno valutare attentamente l'opzione di riserva.

indice
(*)Tirocino speciale

Responsabili: proff. Enriqueta Perez

Questa categoria include diversi tipi di tirocinio "non-standard".

(A) Con azienda proposta dallo studente
La sede del tirocinio può anche essere cercata autonomamente dallo studente nel caso in cui risieda fuori dalla provincia di FC. Abbiamo pensato a questa forma di tirocinio soprattutto per favorire i contatti che molti studenti hanno già con aziende o enti vicini al proprio luogo di residenza. Si consiglia comunque di contattare aziende in cui la mediazione linguistica sia effettivamente richiesta.
Lo studente deve: (i) individuare l'azienda dove vorrebbe fare il tirocinio, contattarla e verificare che l'azienda sia disponibile e concordare il nome di un tutor aziendale che avrà responsabilità per il tirocino; (ii) indicare sulla domanda i dati necessari a stipulare una Convenzione tra l'Ateneo di Bologna e l'Azienda: ragione sociale completa e per esteso; indirizzo postale; numero di telefono e fax dell'azienda; nominativo del responsabile aziendale che è stato contattato (in genere Ufficio del Personale o dirigente aziendale di propria conoscenza) ed eventualmente indirizzo e-mail.
Attenzione: Non verrano accettate domande con dati incompleti La Commissione Tirocinio valuterà la congruità dell'azienda e delle mansioni proposte con gli scopi dei tirocini SSLMIT. Se la valutazione è positiva la segreteria SSLiMIT attiverà la convenzione. La SSLMIT non è responsabile del buon andamento della stipula della Convenzione perché non può garantire per l'Azienda. È quindi compito dello studente verificare ogni difficoltà da parte aziendale.

(B) Organizzato nella SSLMIT
(C) Attività sostitutiva
Alcuni docenti organizzano attività formative con la partecipazione di tirocinanti. Si tratta di attività professionalizzanti non di tipo didattico. È compito dei docenti individuare gli studenti disponibili a partecipare a queste attività. Nella domanda di tirocinio deve essere obbligatoriamente indicato il nome del Docente SSLiMIT che organizza l'attività formativa e che ha già dato il proprio assenso alla partecipazione dello studente.
Attenzione: La Commissione Tirocinio non garantisce di soddisfare le preferenze indicate dagli studenti, ma cercherà di fare ogni sforzo in tal senso, anche in ragione delle concrete offerte delle aziende.

(D) Riconoscimento a posteriori (Resp. Prof.ssa Antonini)
Per riconoscimento 'a posteriori' intendiamo quei casi dove uno studente ha già un'esperienza lavorativa e chiede che gli venga riconosciuto come Tirocinio curriculare. E' possibile anche chiedere il riconoscimento di tirocini organizzati in proprio. In entrambi i casi viene anche valutato la pertinenza al corso di studi.

Chi intende chiedere il riconoscimento deve comunque compilare la domanda come tutti gli altri, indicando come 1° preferenza "Tirocinio Speciale" e poi indicando il "Riconoscimento a posteriori". Nello spazio per le note si possono fornire ulteriori dettagli. Nella 2° scelta di tipologia si consiglia di indicare una tipologia convenzionale.

Per maggiori dettagli Leggi qui.

indice
(**) Tirocinio interpreti

Responsabili: proff. Amalia Amato e Francesca Biagini

Per gli studenti della laurea magistrale in interpretazione la Commissione cerca di organizzare tirocini qualificanti e attinenti al corso di studi.

Gli studenti di interpretazione devono compilare la domanda online seguendo queste indicazioni.

indice
(***) Erasmus placement

Responsabile: Prof Chris Rundle

Gli studenti interessati a svolgere un Erasmus placement devono comunque compilare la domanda online su questo sito, scegliendo la tipologia (***) Erasmus placement.

A conclusione dell'Erasmus Placement lo studente può chiedere che venga riconosciuto anche come Tirocinio curriculare.

indice
Come funziona il tirocinio

Ogni docente della Commissione Tirocinio si occuperà di un certo numero di domande prendendo contatti con le strutture esterne e terrà i contatti con i singoli studenti (via e-mail): se le opportunità non corrispondono alle preferenze indicate dallo studente nella domanda di tirocinio, lo studente sarà convocato per accordarsi su opzioni sostitutive.

Una volta individuato concretamente il posto in azienda o ente, lo studente verrà avvisato con congruo anticipo via e-mail relativamente a: - data di partenza in tirocinio - recapito dell'azienda completo - eventuali informazioni per prendere contatto e per raggiungere l'azienda.

indice
Che cosa fare prima di partire

(A) Scaricare dal sito - alla voce Modulistica - i moduli 1-3 (N.B. bisogna prima fare il login):
1. Approvazione del tirocinio
2. il Registro delle ore
3. la Valutazione dell'azienda

- 1. l'Approvazione del tutor va compilata una volta che avete preso accordi con il vostro tutor e siete in procinto di partire. Deve essere consegnato in segreteria per la firma del presidente della commissione prima della partenza.

- 2. Il registro delle ore dovrà essere obbligatoriamente compilato e controfirmato dall'azienda/ente (o dal docente responsabile di tirocinio speciale). Vanno certificate almeno 100 ore di lavoro. Per propria comodità gli studenti potranno annotare giorno per giorno loro stessi la data e le mansioni svolte e poi far firmare tutte le giornate di lavoro al termine del tirocinio. Si ricorda che una giornata lavorativa non deve superare le 8 ore. Chi, per esigenze di servizio, deve andare oltre tale limite deve essere autorizzato dalla Commissione Tirocinio. L'orario di lavoro può, in tanti casi, essere contrattato per venire incontro sia alle esigenze dell'azienda sia a quelle accademiche del tirocinante. Se, per qualsiasi motivo, il Tirocinio viene interrotto, è bene comunque fare certificare sul libretto orario l'attività svolta fino a quel momento. Tale Tirocinio verrà integrato con altre attività.

- 3. La Valutazione dell'azienda verrà compilata a tirocinio concluso e consegnata allo studente. Si consiglia di farlo compilare qualche giorno prima della partenza definitiva e di controllare che rechi il timbro dell'azienda.

(B) Prendere contatto con l'azienda. Lo studente deve comunicare all'azienda il suo arrivo con almeno 7 giorni di anticipo e accordarsi sulle modalità di orario e di raggiungimento dell'azienda.

indice
Se qualcosa va storto che fare?

I tirocini finora svolti sono stati nella quasi totalità esperienze formative di alto livello che hanno incontrato la soddisfazione delle aziende e degli studenti interessati. Ovviamente ci sono stati sporadici casi in cui il tirocinante non faceva esattamente quello che gli era stato originariamente proposto.

È importante precisare che il normale lavoro di ufficio è considerato tra gli oneri del tirocinante in quasi tutte le posizioni. È del tutto normale che un traduttore svolga anche lavori di segreteria: ad esempio il Programma Leonardo della Unione Europea obbliga tutti i candidati ad accettare, come clausola preventiva, di svolgere mansioni d'ufficio.
Non è, invece, accettabile che un traduttore o un interprete venga messo a fare unicamente fotocopie o altre attività di basso profilo. In tali casi lo studente deve avvisare immediatamente il suo Tutor SSLMIT. Un tirocinio di questo tipo può essere interrotto e la Commissione Tirocinio, verificati i fatti, può annullare la Convenzione con l'azienda.

indice
E quando il tirocinio è finito cosa succede?

(i) Prima di lasciare l'azienda lo studente deve assicurarsi che il Registro delle ore (modulo 2) è stato firmato dal Tutor aziendale, e che il n. totale delle ore è corretto, e che la Valutazione dell'azienda (modulo 3) sia stata compilata, firmata e timbrata.

(ii) Lo studente deve portare la documentazione completa al proprio Tutor SSLiMIT, incluso la Descrizione del progetto (modulo 4).

(iii) La documentazione va consegnata in Segreteria didattica per la firma finale del Presidente della Commissione. N.B. una documentazione incompleta può ritardare la registrazione del tirocinio.

(iv) Alla successiva verbalizzazione del tirocinio (una seduta per sessione di esami) lo studente si presenterà con il suo libretto per registrare l'avvenuto tirocinio.

indice